Il 30% delle specie conosciute di anfibi è a rischio di estinzione. La salvaguardia degli anfibi e dei loro habitat può impedire la loro rarefazione e la loro estinzione.

L’impatto delle attività umane sull’ambiente e sugli ecosistemi ha portato all’estinzione molte specie animali e ne sta mettendo a rischio molte altre. Il 30% delle specie conosciute di anfibi sono attualmente a rischio di estinzione. Attualmente sono conosciute 7405 specie di anfibi (26 Aprile, 2015). Gli anfibi sono i primi vertebrati terrestri nella storia dell’evoluzione delle specie animali. Una delle particolarità degli anfibi è quella di aver mantenuto un legame con l’acqua. Rane, raganelle, rospi, salamandre e tritoni sono degli anfibi. La rarefazione degli anfibi e l’estinzione di molte specie di anfibi è stata causata principalmente dall’inquinamento causato dalle attività umane, dalla diffusione di funghi parassitari per loro nocivi, dall’alterazione o la scomparsa degli habitat nei quali potevano sopravvivere e proliferare. La diminuzione e la distruzione degli habitat nei quali gli anfibi potevano sopravvivere e proliferare sono causate in molti casi dall’espansione dell’urbanizzazione e dagli effetti sull’ecosistema della coltivazione intensiva. Il mercato degli animali da compagnia e l’introduzione di specie alloctone a cattura per l’alimentazione negli habitat popolati dagli anfibi, sono altre attività umane che hanno contribuito alla loro rarefazione ed estinzione. La difesa degli anfibi e dei loro habitat può impedire la loro rarefazione e la loro estinzione, avviare dei progetti di rinaturalizzazione di aree alterate dall’uomo nei quali vivevano gli anfibi per ripristinare gli habitat naturali nei quali essi possono vivere e riprodursi può permettere la loro proliferazione. L’istituzione di aree protette, oasi e parchi naturali in zone umide può permettere il mantenimento degli habitat nei quali gli anfibi possono vivere e riprodursi.

Habitat_tritone

Oasi naturale nella quale vive e si riproduce il tritone alpestre.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...